Venerdì 02 marzo, 14:38

Niente immagini shock sulle sigarette

Un giudice statunitense ferma Washington

Un giudice federale statunitense ha fermato, almeno per ora, il progetto del Governo di imporre la pubblicazione sui pacchetti di sigarette di immagini scioccanti quali morti per fumo sul tavolo autoptico o polmoni danneggiati, immagini che avrebbero dovuto coprire oltre la metà della superficie.

La sentenza è arrivata dopo alcuni mesi di battaglia legale tra il Dipartimento della salute americano e le multinazionali del tabacco, che ad agosto avevano intentato causa contro i piani di Washington.

Il giudice Richard Leon ha dato ragione ai produttori di "bionde", ritenendo che destinare più della metà della confezione a tali messaggi delle autorità costituirebbe per le aziende “un’inammissibile espropriazione di spazi”.

altre notizie

Link

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo