Lunedì 05 settembre, 16:34

Austria, Wolfgang Schuessel lascia il parlamento

Il suo nome è emerso più volte in relazione a una vicenda di tangenti

L'ex cancelliere austriaco Wolfgang Schuessel ha annunciato, oggi a Vienna, di voler rimettere entro la fine della settimana il proprio mandato parlamentare per via delle nuove rivelazioni che lo chiamano in causa per corruzione nell'affaire Telekom Austria. Lo ha reso noto in una conferenza stampa lo stesso politico 66enne del partito popolare austriaco Oevp.

La scorsa settimana il nome di Schuessel era emerso più volte sulla stampa in relazione allo scandalo Telekom Austria. Secondo le accuse ci sarebbe stato un passaggio di ingenti somme di denaro evaso al fisco dalla casse dell'azienda delle telecomunicazioni austriaca ad alcuni politici dell'Oevp, compresi alcuni membri
dell'allora governo Schuessel.

Sarebbe invece «ingiusto e irresponsabile mettere l'Oevp in relazione con le accuse», ha dichiarato Schuessel, che si augura «un chiarimento oggettivo dalla giustizia, indipendente da condizionamenti politici o dai pregiudizi dei media». Schuessel,
parlamentare da 32 anni, ha governato il Paese dal 2000 al 2007 sostenuto da una coalizione composta dall'Oevp e dal partito populista di estrema destra Fpoe.

altre notizie

Link

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo